#vitadablogger n°3. Sono quasi tre mesi che ho aperto questo blog

chiacchierazioni blogHo iniziato a scrivere che faceva caldo e sudavo, ad ora invece stringo fra le mani una tazza di tè fumante. All’inizio avevo un’ansia terribile quando postavo i primi articoli, ora via via l’ansia si sta trasformando in piacere. Ed eccomi, dunque, con un nuovo post di #vitadablogger, rubrica chiacchierina dove parlo e mi apro con voi, miei cari, e vi faccio partecipi delle gioie e delle tribolazioni di una (neo) blogger. La scorsa volta vi ho chiesto se l’idea di un romanzo ( qui l’articolo) a puntate, qui, su queste pagine, potesse essere una buona idea e mi sono piacevolmente resa conto che l’idea vi entusiasma, e quindi, se tutto va bene, la prossima settimana, pubblicherò il primo capitolo del mio romanzo. Mi rimane solo di capire in che giorno della settimana, se all’inizio, in mezzo, o nel week-end. Credo che stabilito  questo punto, non mi rimarrà che cominciare e vedere come andrà a finire. In tutti i sensi XD

Per ciò che riguarda il fronte recensioni, sto pensando di parlarvi di tutti quei film horror  e thriller prodotti negli anni 70/80 in italia tipo Demoni, Manhattan Baby, La chiesa etc, che nel corso di questi anni ho visto con curiosità e che sono solita in modo amabile definire “trash”, ( in modo, in verità, improprio, lo so, ma come faccio a non ridere degli effetti speciali amatoriali di certi film, del sangue finto e delle capigliature dei protagonisti?) e che, comunque, hanno avuto un loro ruolo nel cinema italiano in quegli anni. Cosa ne pensate? Mi è venuta questa idea dopo aver visto di recente Profondo Rosso, di Dario Argento. Amo quel film, di tanto in tanto metto il dvd e lo rivedo, nonostante ormai conosca ogni battuta. Infatti tra poco, per onorare questa ossessione, ve ne parlerò in un articolo tutto suo. Lo so, non dovrei annunciare i miei articoli.

Otre a ciò mi sono ripromessa, tempo permettendo, di approfondire la conoscenza del fumetto americano fuori dall’ambito dc/marvel ( che comunque voglio tornare a leggere con maggiore assiduità); ora sto leggendo, della Image Comics, The Walking Dead ( sono arrivata al volumetto n° 4), e mi piacerebbe approfondire la Valiant Comics. E qui entrate in gioco voi: se conoscete quest’ultima casa editrice, cosa mi consigliereste? Scrivetemi tutto nei commenti qui sotto.

Insomma penso di avervi detto un po’ tutto quello di cui vi volevo fare partecipi. Vi do’ appuntamento a prestissimo su questo angolo di web. Stay tuned!

4 pensieri riguardo “#vitadablogger n°3. Sono quasi tre mesi che ho aperto questo blog

  1. The Walking Dead è bellissimo, specialmente nei primi otto volumi, sempre della Image consiglio Saga (una space opera, forse un po’ forte nei contenuti), Nailbiter e Manifest Destiny. Della Valiant ho letto solo il primo volume di Quantum & Woody.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...