Domanda per voi lettori: quali luoghi dei romanzi (reali o no) vi piacerebbe visitare?

Mentre scrivevo l’articolo su La ricompensa del Gatto (se vi siete persi l’articolo lo trovate QUI) mi è venuto in mente che quando si guarda un film o si legge un libro ci vengono mostrati dei luoghi, reali o di fantasia, che sarebbe meraviglioso visitare e magari, perché no, andarci a vivere. Avrei una lista pressoché infinita di luoghi che hanno stuzzicato (o stuzzicano ancora oggi) la mia fantasia, perciò ne sceglierò soltanto tre:

  • New Orleans: grazie ai libri di Anne Rice ho tante volte immaginato la città di notte, illuminata dalla luna. Ne ho apprezzato tantissimo le descrizioni che ne fa questa autrice, così romantiche (nel senso gotico del termine, ovviamente), ti fa sentire i profumi dei fiori estivi, la nostalgia nelle case decadenti, il mistero che serpeggia nelle strade, in un mix di modernità e decadenza.
  • La Terra di Mezzo: chi non vorrebbe assistere al passaggio degli elfi nel bosco? O vedere come sono tonde le porte delle case di Hobbiville?
  • Derry: il terribile teatro di tantissime vicende narrate da Stephen King. La cittadina piccola e provinciale non è un luogo dove vivere standosene al sicuro! Però volete mettere la soddisfazione nel dire”Sono tornata dalla città di It tutta intera”!

Ora tocca a voi! Fatemi sapere quali sono i luoghi che più vi affascinano, perché e quali opere hanno stimolato la vostra fantasia, scrivendo tutto in un commento. Non devono essere necessariamente tre, mi raccomando! Sono curiosa 😉

 

Domanda per voi lettori: quali libri, fumetti o riviste ci sono sul vostro comodino?

chiacchierazioniSul mio comodino, su cui ormai da mesi non vedo il ripiano, tanto è ingombro, ho: Norwegian wood di Haruki Murakami, Kitchen e Another World entrambi di Banana Yoshimoto ( regali di compleanno ), quattro libricini di scrittura creativa e sceneggiatura; un’altro libro La Fuoriuscita di Giuseppe Lago; il lettore ebook con la trilogia de I rami del tempo insieme ad un numero imprecisato di altri testi, per lo più fantasy. I numeri 376, 377 e 378 di Dylan Dog e il quarto volume di The walking dead. In più soggiornano da mesi la copia cartacea di Chiamato da un luogo lontano e un quadernetto per prendere appunti.

Voi cosa avete sul comodino? Lasciatemi scritto tutto nei commenti!

Alla prossima

#sondaggio: libro o ebook?

 

Cosa preferite?

Personalmente preferisco il libro (non ha batterie che si scaricano sul più bello, puoi metterci un bel segnalibro e hanno un buon profumo), ma apprezzo la praticità dell’ebook, nello specifico quella del reader, che può contenere un’intera biblioteca sulla propria memoria, risolvendo il problema dello spazio.

Fatevi sotto e ditemi la vostra!

Alla prossima!

 

#domandina per voi lettori: Quali sono stati i vostri primi libri?

libri da leggere di chiacchierazioniQuando ero bambina, avendo due sorelle maggiori che già divoravano libri a palate, rimandavo sempre il momento in cui iniziare a leggere; pensavo, con la mia testolina innocente, che non mi sarei divertita a starmene immobile sul divano di fronte a delle pagine aperte. Ero innamorata delle storie. Io stessa ne creavo, giocando, ma Continua a leggere “#domandina per voi lettori: Quali sono stati i vostri primi libri?”